1 Dicembre, 2014
Il CEMOFPSC ha organizzato a Roma due tavole rotonde sulla situazione delle minoranze culturali e sulle prospettive di dialogo in Medio Oriente



La tavola rotonda: “Conseguenze culturali dei conflitti etnici e religiosi: la situazione delle minoranze nel mediterraneo” si è svolta il 26 novembre 2014 all’Ambasciata di Spagna presso la Santa Sede.

L’incontro ha promosso una riflessione e discussione tra i partecipanti, facendo il punto su carenza di protezione e vulnerabilità delle minoranze, tanto cristiane, quanto di altre tradizioni religiose; una persecuzione inumana che avviene sia nella regione mediterranea che in altri Paesi.

Ad introdurre i lavori: Eduardo Gutiérrez  Sáenz de Buruaga, Ambasciatore di Spagna presso la Santa Sede, Mons. François Eid, procuratore del Patriarcato di Antiochia dei Maroniti (Libano), e Jumana Trad, presidente di FPSC.

La tavola rotonda ha visto la partecipazione di Raúl Sandoval, Consigliere del Gabinetto del Ministero degli Interni di Spagna, Roberto Paglialonga, funzionario del Pontificio Consiglio “Cor Unum”, e Ilaria Morali, consulente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso.

La tavola rotonda ha visto la partecipazione di Raúl Sandoval, Consigliere del Gabinetto del Ministero degli Interni di Spagna, Roberto Paglialonga, funzionario del Pontificio Consiglio “Cor Unum”, e Ilaria Morali, consulente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso.

L’evento è stato moderato da Matteo Matzuzzi, giornalista de IL FOGLIO.

L’incontro: “Nuovi orizzonti di dialogo in Medio Oriente attraverso programmi di carattere interreligioso” si è svolto il 27 novembre 2014, alla Sala Aldo Moro della Camera dei Deputati, con l’obiettivo di affrontare la questione del ruolo e dello sviluppo della società civile in Medio Oriente e di come, attraverso progetti sociali di carattere interreligioso, essa sia riuscita ad intessere buone relazioni non solo con i beneficiari ma anche con i donatori e con gli stakeholders politici, riuscendo spesso a stare un passo avanti rispetto ad alcune questioni.

L’intervento di apertura è stato dell’on. Paola Binetti, Presidente dell’Associazione Etica e Democrazia e di Jumana Trad, Presidente di FPSC.

La sessione introduttiva è stata tenuta dall’on. Marina Sereni, vicepresidente della Camera dei Deputati, e da Sargis Ghazaryan, Ambasciatore dell’Armenia.

I lavori, dopo un saluto del Sen. Pier Ferdinando Casini, presidente della commissione del Senato per gli affari Esteri, sono stati animati da Pierre Issa, fondatore e presidente di Arcenciel (Libano), Pascale Warda, presidente di Hammurabi Human Rights Organization ed ex-ministro per la migrazione e i rifugiati (lraq) e da Jumana Trad. Moderatore: Marco Tosatti, giornalista de La Stampa.

E’ stato poi proiettato il documentario: “Walking next to the wall”, introdotto da Fernando de Haro, autore, mentre le conclusioni sono state affidate all’on. Daniele Rossi, Sottosegretario alla Difesa.

Condividi sui social network